vino
Spread the love

Ti sei mai chiesto perché il succo di mele in linea di massima è sempre uguale e così anche per il succo di cocco o di pera ma se parliamo di vino le differenze sono molte e la creazione prende forma nell’unicità come nella specie umana? Bene se sei curioso leggi questo articolo in merito alle differenze e alle impressioni che il vino subisce nel corso della sua nascita e sazierai la tua sete di conoscere. Allora ecco l’articolo, ti auguro una buona lettura.

La Terra

Il vino in prima battuta è uva che è il frutto della pianta della vite, con le sue radici nella terra. L’uva viene influenzata da tutto il corredo vitale presene nella terra, ne assorbe le caratteristiche e le tramuta in espressione nel vino.

La terra è lo spartito musicale nel quale è incisa la musica che suonerà il vino una volta nel calice.

Una terra viva restituisce vino vivo, una terra morta produce vini tali solo per il nome per i quali le bottiglie non sono dei contenitori di vita ma delle bare. La terra è fondamentale, se volete indagare a fondo un vino indagate sulla terra e sulla condotta del produttore nei confronti di questa.

Nel mondo del vino ci si riferisce alla terra in cui viene prodotto un vino con il nome di “terroir”. Trovate un articolo dedicato a questo argomento, cliccando qui 

Il Vitigno

Il Vitigno è la qualità di uva che nasce in una determinata terra.

Ha un compito di eccellenza ovvero interpretare il territorio, suonare la musica dello spartito terra.

Esistono migliaia di vitigni e altrettanti territori. Di conseguenza le sfumature sono infinite.

I vitigni sono a bacca bianca o rossa con varie sfumature di colore e diverse caratteristiche come la quantità di tannini, per esempio e la quantità di zuccheri o il livello di aromaticità. Alcuni sono molto aromatici come il moscato o il gewuztraminer altri meno come il trebbiano o il grechetto. Non ve ne sono alcuni migliori e altri peggiori sono tutti dodati di unicità.

Il Clima

Il clima determina la maturazione dell’uva.

La luce solare è molto importante per la maturazione.Una buona irradiazione permette un bilanciamento naturale tra acidità e zucchero.

Inizialmente tutte le uve sono verdi ma a fine primavera nel mezzo dell’estate acquisiscono il colore che sia giallo o rosso e blu. Il clima non è un demone che fa vini buoni o cattivi, piuttosto una creazione divina che alterna verità sempre uniche di anno in anno.

Un vino da annate calde tenderà ad essere molto alcolico con sentori di frutta matura al contrario nelle annate fredde il vino risulta meno alcolico e potrebbe arrivare una sensazione di piattezza (parlando di estremità).

vite

Il Produttore

La mano dell’uomo è fondamentale nell’accompagnare il processo con atteggiamento di custodia meglio che di manipolazione. Perseguire fini della natura integrandosi con essi è lo scopo di un produttore sano e vero, perseguire i propri spesso tradisce il vino e la sua natura.

Le scelte di cantina influenzano e modificano il vino in maniera irreversibile e sono fondamentali per un prodotto sano e pulito. Inevitabile dire quanto sia importante questo aspetto nella creazione di differenze.

Conclusione

Per cui le differenze che influiscono del vino sono l’insieme della sua storia, il clima che ha vissuto, il territorio che rappresenta e il rapporto con l’uomo. Spero che questo articolo ti sia piaciuto, non esitare dunque a lasciare un commento o a farmi delle domande. Ti aspetto

Bernardo


Spread the love
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *